CORSO BASE BOBATH – I.B.I.T.A.

CORSO BASE BOBATH – I.B.I.T.A.

CODICE EVENTO F201905

Breve premessa:

Il Concetto Bobath è un approccio sul modello del problem solving rivolto alla valutazione ed al trattamento di persone con disturbi della funzione del movimento e del controllo posturale, causati da una lesione del sistema nervoso centrale (IBITA 1996, Panturin 2001, Brock et al 2002, Raine 2006). Questo approccio alla riabilitazione dell’adulto con danno del sistema nervoso centrale deriva dal lavoro di Berta e Karel Bobath e si è evoluto nel corso degli ultimi 50 anni. Il razionale per la sua attuale applicazione si basa in parte sulle attuali conoscenze relative al controllo motorio, all’apprendimento motorio, alla plasticità nervosa e muscolare e conoscenze di biomeccanica. Si basa inoltre sull’esperienza derivante dall’esperienza di riabilitatori esperti e tiene conto dei bisogni e delle aspettative del paziente (Sackett 2000). Il concetto Bobath è un approccio terapeutico che ha una visione completa della persona–paziente, dal momento dell’evento patologico alle fasi successive, e che mira ad un’ autonomia funzionale ed a una forma di indipendenza del paziente. Il Concetto Bobath ha sempre enfatizzato l’individualità dei problemi della persone e la necessità di obiettivi ed interventi terapeutici costruiti sul singolo individuo. L’importanza dell’utilizzo funzionale del movimento ed il trattamento in situazioni di vita quotidiana è stato sottolineato sin dagli albori del concetto Bobath nel 1977 (Bobath B. 1977). Sia il concetto Bobath che la Classificazione Internazionale del Funzionamento, Disabilità e Salute (WHO 2001) enfatizzano la globalità del comportamento umano in tutti gli ambiti della vita.

  • migliorare le conoscenze concettuali sui meccanismi che stanno alla base del movimento normale;
  • conoscere le basi teoriche che regolano i processi di memoria ed apprendimento nel soggetto normale;
  • conoscere le basi teoriche e cliniche rilevanti dell’ictus cerebrale;
  • saper rilevare le peculiarità che regolano il formarsi dello schema corporeo e dell’immagine corporea;
  • saper raccogliere i parametri di controllo soggettivo tramite un anamnesi dettagliata delle problematiche che riguardano ogni singolo caso clinico nell’ambito delle patologie centrali cerebrali;
  • saper affrontare attraverso un preciso protocollo riabilitativo le prime fasi di valutazione e trattamento del paziente in fase acuta all’interno dello “stroke unity”;
  • essere in grado di valutare il tono muscolare e posturale, la capacità funzionale residua e le sensibilità;
  • saper trattare, utilizzando le prime attività di stabilizzazione e ricerca del movimento selettivi, l’arto superiore e l’arto inferiore dalla fase acuta alla fase di recupero;
  • conoscere le basi teoriche e cliniche rilevanti per poter esaminare la posizione seduta attraverso le capacità di stabilità, mobilità, selettività del tronco;
  • saper individuare e trattare le anomalie del tronco nelle diverse posture;
  • saper valutare e trattare selettivamente i muscoli addominali;
  • saper valutare e trattare la verticalizzazione e la stazione eretta nel paziente emiparetico;
  • imparare la propedeutica all’insegnamento delle varie tecniche per l’esecuzione delle scale da parte di un paziente emiparetico;
  • saper individuare i prerequisiti e le facilitazioni per impostare o migliorare la deambulazione nel paziente emiparetico;
  • saper valutare, impostare e redigere un piano terapeutico per ogni singolo caso clinico;
  • saper redigere un formulario di ragionamento clinico secondo il concetto Bobath che permetta di amministrare e verificare l’efficacia dei trattamenti proposti;
  • conoscere e saper trattare le disfunzioni a carico della scapolo-omerale nel paziente emiparetico;
  • saper impostare ed insegnare le strategie corrette per l’igiene personale e l’autonomia del vestirsi e svestirsi;
  • conoscere e saper affrontare i disturbi cognitivo – percettivi del paziente;
  • conoscere i criteri valutativi e saper scegliere gli ausili e le ortesi più appropriate per ogni singolo paziente;
  • saper trattare le disfunzioni dl tratto orale;
  • saper proporre attività terapeutiche a tappeto per una migliore percezione del proprio corpo ed un miglior utilizzo dello spazio;
  • saper impostare le attività terapeutiche con la palla;
  • saper valutare e trattare i disturbi secondari muscolo-scheletrici che possono essere precedenti o successivi all’instaurarsi di una patologia centrale;
  • saper affrontare e risolvere questionari monotematici attraverso un confronto a piccoli gruppi.

Dott. Vernetti Mansin Honorè, Fisioterapista – Basic International Bobath Instructor

Fisioterapista e docente Bobath riconosciuto dall’IBITA. Svolge attività di formazione in tutta Italia e opera presso la divisione di recupero e rieducazione funzionale nell’azienda ospedaliera “Ospedale Santa Corona” di Pietra Ligure.

PROGRAMMA DEL CORSO

8:00 – 8:30 Registrazione partecipanti

8:30 – 11:00 Introduzione al concetto Bobath

9:00 – 11:00 Lezione: cenni storici sul concetto e sulla storia del Bobath

11:00 – 11:15 Pausa

11:15 – 13:00 Teorie neuorofisiologiche alla base del ragionamento clinico del concetto.

13:00 – 14:00 Pausa pranzo

14:00 – 15:00 Introduzione alla “fase Acuta” post Stroke

15:00 – 16:00 Analisi dei set posturali introduzione – dimostrazione

16:00 – 17:00 Laboratorio pratico tra i corsisti

17:00 – 17:30 Fine

9:00 – 11:00 Meccanismi centrali del controllo posturale.

11:00 – 11:15 Pausa

11:15 – 13:00 Introduzione teorica, neurofisiologica, osservazione ed analisi, laboratorio pratico tra corsisti.

13:00 – 14:00 Pausa pranzo

14:00 – 15:00 Laboratorio esperienzale: il concetto di facilitazione e guida terapeutica.

15:00 – 17:00 Prima attività: decubito laterale sul lato sano, decubito laterale sul lato leso, supino: propedeutica alla prima attivazione della core, dimostrazione/ pratica tra corsisti.

17:00 – 17:30 Fine lavori

09:00 – 10:00 Lezione: Clinical reasoning e Assessment del paziente: Lezione teorica

10:00 – 10:30 Lezione: ICF

10:30 – 10:45 Pausa

10:45 – 13:00 Valutazione e trattamento di un paziente da parte del docente

13:00 – 14:00 Pausa pranzo

14:00 – 16:30 Laboratorio pratico tra i corsisti su scale di valutazione

16:30 – 17:00 Valutazione e trattamento dei pazienti da parte dei partecipanti al corso

17:00 – 17:30 Fine

09:00 – 11:15 Lezione: Motor Learning: teorie e basi neurofisiologiche; laboratorio pratico tra i corsisti

11:15 – 11:30 Pausa

11:30 – 13:00 Trattamento di un paziente da parte del docente

13:00 – 14:00 Pausa pranzo

14:00 – 16:30 Core Stability 1: attivazione selettiva del tronco nelle prime attività; introduzione e laboratorio pratico tra i tra corsisti

16:30 – 17:00 Trattamento dei pazienti da parte dei corsisti

17:00 – 17:30 Fine

09:00 – 10:30 Lezione: Tono neurale e non neurale. Disfunzione e non funzione nel paziente

10:30 – 10:45 Pausa

10:45 – 13:00 Trattamento dei pazienti da parte dei corsisti

13:00 – 14:00 Pausa pranzo

14:00 – 16:00 Considerazioni, domande e discussione tra docente e corsisti sugli argomenti trattati nella 1^ parte

16:00 – 16:30 Fine della prima parte

09:00 – 9:30 Introduzione alla seconda parte del corso
09:30 – 11:00 Lezione: Le problematiche della scapolo-omerale teoria
11:00 – 11:15 Pausa
11:15 – 13:00 Lezione: le problematiche della scapolo-omerale pratica
13:00 – 14:00 Pausa pranzo
14:00 – 16:00 Lezione: Tronco, Core Stability e Balance 2
16:00 – 17:00 Trattamento di un paziente da parte del docente
17:00 – 17:30 Fine

09:00 – 10:30 Lezione Pratica: Analisi del set posturale in posizione seduta
10:30 – 10:45 Pausa
10:45 – 13:00 Laboratorio pratico tra i corsisti sul controllo posturale in attività del tronco
13:00 – 14:00 Pausa pranzo
14:00 – 15:00 Lezione Pratica. I trasferimenti Posturali
15:00 – 16:00 Laboratorio pratico tra i corsisti
16:00 – 17:00 Trattamento dei pazienti da parte dei partecipanti
17:00 – 17:30 Discussione dei trattamenti
17:30 – 18:00 Fine

09:00 – 10:30 Attività da seduto 2^ parte: sit to stand teoria e pratica
10:30 – 10:45 Pausa
10:45 – 11:30 Pratica tra corsisti
11:30 – 13:00 Trattamento di un paziente da parte del docente
13:00 – 14:00 Pausa pranzo
14:00 – 15:00 Lezione: Il piede “appoggio / stabilità / mobilità” teoria e pratica
15:00 – 16:00 Laboratorio pratico tra i corsisti
16:00 – 17:00 Trattamento dei pazienti da parte dei partecipanti
17:00 – 17:30 Discussione dei trattamenti
17:30 – 18:00 Fine

09:00 – 11:00 Lezione: Analisi del set posturale in stazione eretta; lezione: La verticalizzazione – La stazione eretta, teoria e pratica
11:00 – 11:15 Pausa
11:15 – 13:00 Laboratorio pratico tra i corsisti
13:00 – 14:00 Pausa pranzo
14:00 – 15:30 Analisi di un filmato su un argomento specifico
15:30 – 17:00 Trattamento dei pazienti da parte dei partecipanti
17:00 – 17:30 Discussione dei trattamenti
17:30 – 18:00 Fine

09:00 – 10:30 Lezione: Cenni sulle principali problematiche neuro-ortopediche
10:30 – 10:45 Pausa
10:45 – 12:00 Trattamento dei pazienti da parte dei corsisti
12:00 – 13:00 Dimostrazione, analisi e discussione sui trattamenti dei pazienti
13:00 – 14:00 Pausa pranzo
14:00 – 16:00 Test di valutazione sulla qualità di apprendimento da parte dei corsisti. Considerazioni, domande e discussione tra il docente ed i corsisti sugli argomenti trattati nella 2^ parte del corso
16:00 – 16:30 Fine seconda parte

09:00 – 9:30 Introduzione della 3^ parte
09:30 – 11:00 Lezione: Propedeutica al “primo passo”
11:00 – 15:00 Pausa
11:15 – 13:00 Laboratorio pratico tra i corsisti
13:00 – 14:00 Pausa pranzo
14:00 – 16:00 Lezione: La deambulazione 1: La deambulazione: prerequisiti ed attività teoria e pratica
16:00 – 17:00 Trattamento di un paziente da parte del docente
17:00 – 17:30 Discussione del trattamento
17:30 – 18:00 Fine

09:00 – 11:00 La deambulazione 2: prerequisiti ed attività teoria e laboratorio pratico
11:00 – 11:15 Pausa
11:15 – 13:00 Lezione Pratica: Propedeutica alle scale
13:00 – 14:00 Pausa pranzo
14:00 – 15:30 Lezione Pratica: Analisi delle facilitazioni alla deambulazione
15:30 – 16:30 Laboratorio Pratico tra i corsisti
16:30 – 17:00 Trattamento dei pazienti da parte dei partecipanti
17:00 – 17:30 Discussione del trattamento
17:30 – 18:00 Fine

09:00 – 10:30 Lezione: Criteri di valutazione per la scelta degli ausili e delle ortesi “Indicazioni e propedeutica all’utilizzo”
10:30 – 10:45 Pausa
10:45 – 12:00 Lezione Pratica: strategie di discesa e risalita da terra: indicazioni/prerequisiti/attività
12:00 – 13:00 Laboratorio Pratico tra i corsisti
13:00 – 14:00 Pausa pranzo
14:00 – 15:30 Il bendaggio funzionale nel paziente emiparetico: arto inferiore
15:30 – 16:30 Laboratorio Pratico tra i corsisti
16:30 – 17:00 Trattamento dei pazienti da parte dei partecipanti
17:00 – 17:30 Discussione del trattamento
17:30 – 18:00 Fine

09:00 – 10:00 Trattamento di un paziente da parte del docente
10:00 – 11:00 Riflessioni sui disturbi cognitivi e sulla loro influenza nel trattamento
11:00 – 11:15 Pausa
11:15 – 13:00 Riflessioni sui disturbi cognitivi e sulla loro influenza nel trattamento
13:00 – 14:00 Pausa pranzo
14:00 – 16:00 Lezione: L’arto superiore: Controllo posturale – Reaching introduzione – dimostrazione – pratica tra corsisti
16:00 – 17:00 Trattamento dei pazienti da parte dei partecipanti
17:00 – 17:30 Discussione del trattamento
17:30 – 18:00 Fine

09:00 – 10:00 Lezione Pratica: Cenni sulle attività di manipolazione
10:00 – 11:00 Cenni sulla terapia attraverso l’utilizzo di dispositivi robotici; Arto Superiore e Arto Inferiore
11:00 – 15:00 Pausa
11:15 – 13:00 Trattamento dei pazienti da parte dei corsisti
13:00 – 14:00 Pausa pranzo
14:00 – 15:00 Considerazioni, domande e discussione tra il docente ed i corsisti sulla 3^ parte del corso e compilazione delle schede di valutazione sulla qualità formativa del corso
15:00 – 15:30 Test di Valutazione ECM
15:30 – 16:00 Fine Corso

  • Data

    1°SETTIMANA 1-5 Giugno, 2° SETTIMANA 5-9 Ottobre, 3° SETTIMANA 9-13 Novembre 2019

  • Sede

    Cascina Scova Resort, Via Vallone 18 – Pavia

  • Destinatari

    Fisioterapisti, Medici, Terapisti Occupazionali, Logopedisti

  • Crediti

    50 ECM

  • Costo

    1990 euro per le iscrizioni pervenute entro il 1 aprile 2019, successivamente 2200 euro. RATEIZZAZIONE: 1° rata 490€ al momento dell’iscrizione, 2° rata 500€ entro il 1 marzo 2019, 3° rata 500€ entro il 1 giugno 2019, 4° rata 500€ entro il 1 ottobre 2019. SOCI AITO 1990 EURO

  • Partecipanti

    Posti disponibili 24

  • Termine iscrizione

    1 Maggio 2019

  • Materiale

    Dispense, coffee break giornaliero e materiale di supporto

Leave a Reply

Your email address will not be published.